Privacy Policy
 

Musica elemento preponderante negli spettacoli gambatesani.

Continuano gli eventi a Gambatesa in questa primavera-estate 2018.

Dopo gli eventi del 20 e 25 maggio, del 2, 3, 9, 10 e 17, domenica 24 giugno alle ore 17.00, nella sala convegni del castello Di Capua, ci sarà l’ottavo appuntamento rientrante nella rassegna culturale “Note e Colori Sguardi e Suoni”, facente parte del cartellone di manifestazioni “Culture Gambatesa Primavera 2018″, che vedrà l’esibizione del Duo Aksak, con Danilo Perticaro al sax, Angelo Miele al bayan con Alessandro Adamo e Andrea Longo alle percussioni.

I musicisti, suoneranno musiche di Galliano, Majkusiak, Cockcroft, Wiedoeft e Iturrialde.

Si ricorda, che l’ingresso allo spettacolo é gratuito.

Share

Il Comune di Gambatesa premia la creatività: 300 euro al vincitore del nuovo concorso di idee.

Locandina – Concorso di Idee

Riceviamo e pubblichiamo, il bollettino della Residenza Municipale, inerente la notificazione per la realizzazione di un marchio e di una denominazione per la casa per anziani e prestazioni collegate che sorgeranno sul nostro territorio.

Il Comune di Gambatesa bandisce un concorso di idee mirato alla creazione di un logo e di un titolo per l’innovativa residenza anziani e servizi connessi che verrà istituita in paese grazie all’ottenimento di un finanziamento pari a 2 milioni di Euro.

L’ente comunale si è infatti classificato 19esimo in graduatoria nazionale su 451 elaborati in concorso (di cui solo 46 ammessi) nel bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri avente ad oggetto “Interventi per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate”.

Attraverso il concorso di idee, l’Amministrazione comunale di Gambatesa da ufficialmente avvio al percorso che porterà alla creazione della nuova struttura, quale elemento portante del futuro sviluppo economico e occupazionale del paese.

Il progetto ammesso a finanziamento prevede, in primis, il recupero e la ristrutturazione della ex scuola media da adibire a nursing home, destinata a diventare un centro di erogazione di servizi sociali innovativi, anche in regime di residenzialità, finalizzati a ridurre fenomeni di marginalizzazione sociale, favorire l’integrazione sociale, preservare la coesione del tessuto sociale, migliorare la qualità della vita dei residenti e fruitori ed in particolare delle fasce più deboli della società. 

Detto intervento prevede anche l’attivazione di una serie di misure, cosiddette azioni immateriali, aventi la finalità di attuare un processo di inclusione, coesione e sviluppo del tessuto socio economico, che vanno dalla orto-terapia alle officine artigiane, dalla musicoterapia alla custodia sociale e alla realizzazione di una mappa di comunità. 

Il concorso di idee – dichiara il Sindaco Carmelina Genovese – nasce dalla consapevolezza che il buon esito dei singoli interventi dipende anche dalla condivisione della loro valenza da parte territorio e dalla capacità di coinvolgimento e partecipazione dei cittadini allo spirito che anima l’intero progetto. 

Il Comune di Gambatesa mette in palio per il miglior progetto 300 € e richiede che i segni distintivi (logo e titolo) siano idonei a garantire l’efficace individuazione, divulgazione e promozione dell’intervento edilizio e delle misure oggetto di finanziamento in termini di marketing (sociale e territoriale) e comunicazione istituzionale, mettendone in evidenza le caratteristiche salienti.

Gli elaborati dovranno essere presentati entro il 26 luglio e dovranno essere conformi a quanto previsto dal bando pubblicato sul sito del Comune di Gambatesa www.comune.gambatesa.cb.it.

Per qualunque informazione è possibile scrivere all’indirizzo email comunicazioni.comunegambatesa@gmail.com.

Share

Giornata del Rifugiato: le emozioni non hanno colore e confine.

Ieri, 17 giugno, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, si è svolta l’iniziativa rientrante nel cartellone primaverile di eventi ““Culture Gambatesa Primavera 2018″, “La Giornata del Rifugiato 2018-Frontiere”.

La manifestazione ha visto lo spettacolo recital-musicale dell’Orchestra Sinfonica Giovanile del Conservatorio “Lorenzo Perosi” di Campobasso, sotto la direzione del M° Sergio Monterisi e i ragazzi dello SPRAR di Gambatesa, coordinati dalla regista Magali Thomas.

Ad aprire la festa della “non divisione”, è stato il Sindaco di Gambatesa Carmelina Genovese, che ha ricordato che i valori dell’accoglienza e del diritto di Asilo nei confronti di chi scappa dal suo Paese dove ci sono situazioni poco belle (povertà, guerra, diritti violati), sono espressamente riconosciuti dalla nostra Costituzione e che verso queste persone deve andare la nostra solidarietà e l’accoglimento.

In seguito, ha avuto luogo il momento recital-melodioso, in cui su brani musicali dell’ Ottocento e Novecento (Brahms: Danza ungherese n°1, Grieg: Peer Gyn, suite n°1, Faurè: Pavane, Gounod: Marcia funebre per una marionetta, Bartok: Danze Rumene e Brams: Danza ungherese n°5) eseguiti dall’Orchestra Sinfonica Giovanile del Conservatorio “Perosi” di Campobasso, gli ospiti della struttura SPRAR (Sistema Per Richiedenti Asilo e Rifugiati) hanno impersonificato un gruppo di giovani, che attraversando mari tempestosi, desideravano raggiungere nuove terre per avere un futuro migliore.

Alla fine dello spettacolo, in un clima di visibile commozione, ci sono stati gli interventi e i saluti delle autorità presenti: il Governatore del Molise Donato Toma, il Vice Presidente del Consiglio regionale Gianluca Cefaratti, il consigliere regionale Paola Matteo, il Direttore del Conservatorio “Perosi” Lellio Di Tullio, il Presidente del Conservatorio “Perosi” Eliodoro Giordano, l’assessore del Comune di Riccia ai servizi sociali Antonella Di Domenico e la consigliera provinciale alle Pari Opportunità Giuditta Lembo, che hanno ribadito l’importanza dell’integrazione tra popoli di tutto il mondo.

Share

Comunicazione sulla sorveglianza degli animali domestici dal parte del Comune.

A seguito dell’acuirsi delle lamentele da parte dei cittadini per la sporcizia dovuta alle deiezioni principalmente canine, l’Ufficio di Polizia Municipale, ha emesso il seguente monito.

Share