Privacy Policy
 

Riciclo incentivato e sostegno ai piccoli esercenti: il Comune di Gambatesa lancia Mon€y4Trash.

Il progetto, per le sue caratteristiche, rappresenta una novità assoluta a livello nazionale.

Foto Eco-Compattatore

Metti insieme un piccolo Comune molisano, un’idea innovativa e la collaborazione tra il municipio e i piccoli esercenti locali per avere la sintesi dell’innovativo progetto denominato Mon€y4Trash.

Trattasi di una iniziativa c.d. di “riciclo incentivato” attuata tramite l’utilizzo di un eco- compattatore, cioè di una macchina capace di ridurre il volume di bottiglie in pet e lattine ed erogare in cambio degli scontrini cartacei che rappresentano dei coupon di sconto.

Il meccanismo è semplice: il cittadino, conferendo bottiglie in plastica e lattine nell’eco- compattatore otterrà un buono sconto del valore di 5 cent. per ogni conferimento con la possibilità di spenderlo presso le attività commerciali locali aderenti in relazione ad un piano di scontistica adottato dagli stessi.

E così nel bar del paese per ogni 10 € di spesa sarà possibile ottenere 1 € di sconto, mentre l’acconciatura potrà costare il 5% in meno e i giocattoli addirittura il 15% in meno.

Manifesto degli sconti

“Il progetto coniuga la tutela dell’ambiente con l’incentivo per i cittadini a spendere presso le piccole attività commerciali locali assegnando la possibilità di fruire di sconti reali, ottenuti grazie ad un gesto di grande valore civico e ambientale”, spiega Luca D’Alessandro, Consigliere comunale ed ideatore del progetto, che non manca di rimarcare le novità di Mon€y4Trash rispetto a iniziative simili, già presenti da tempo in tutta Italia.

In particolare Mon€y4Trash si regge su un apposito disciplinare, approvato dalla giunta comunale, che spiega dettagliatamente il funzionamento della filiera e fissa in modo certo i rapporti tra il Comune e gli aderenti. Per le attività commerciali l’adesione è completamente gratuita e, oltre alla fidelizzazione del cliente ed il probabile aumento dei volumi d’affari dovuti all’incentivo del coupon di sconto, vi sarà l’ulteriore vantaggio di poter detrarre dalla Tassa Comunale sui Rifiuti una parte degli sconti erogati.

Si configura quindi una filiera virtuosa nella quale i rifiuti diventano moneta di scambio di beni e servizi e benzina per ravvivare il commercio locale, sempre più in difficoltà a causa dello spopolamento.

Filiera Money4Trash

Il progetto, appena partito, vede la partecipazione di 19 piccole attività commerciali operanti sul territorio di Gambatesa e rientra in una serie di iniziative in chiave green attuate dall’amministrazione comunale finalizzate all’ottimizzazione ed all’efficientamento del ciclo dei rifiuti.

Share

I “Taralli di Gambatesa” assumono la denominazione comunale e si candidano a prodotto molisano di eccellenza .

Già in commercio i prodotti con il marchio De.C.O. del Comune di Gambatesa prodotti dal Panificio Iacovelli. 

Partita nel 2015 con un concorso di idee finalizzato alla creazione del logo, la denominazione comunale fa il suo esordio sul palcoscenico regionale con i “Taralli di Gambatesa” prodotti dal Panificio Iacovelli, primo produttore locale aderente all’iniziativa che ha deciso di apporre il prezioso marchio sulle proprie lavorazioni.

Confezione Taralli con sfondo

I taralli rappresentano infatti per Gambatesa un prodotto della tradizione di grande qualità con una alta diffusione sia a livello domestico, essendo un alimento prodotto sovente in casa, ma anche a livello commerciale grazie alla presenza di ben quattro produttori che si avvalgono di procedimenti e tecniche di lavorazione artigianali.

Panificio Iacovelli

La commissione De.C.O., nominata dal sindaco e guidata dal delegato all’agricoltura Primiano Genovese, composta essenzialmente da giovani locali con variegate competenze che spaziano dalla gastronomia alle scienze agrarie, alimentari e biologiche, ha elaborato e proposto alla giunta comunale l’approvazione di quattro diversi disciplinari riguardanti i “Taralli di Gambatesa”.

Al prodotto tradizionale (quello più diffuso che prende il nome di “Taralli di Gambatesa”), si affiancano le due varianti dei taralli con peperoncino (“Taralli di Gambatesa al Peperoncino”) e finocchietto (“Taralli di Gambatesa al Finocchietto”), per concludere infine con i “Taralli di Gambatesa Antica lavorazione” che prevedono l’utilizzo dello strutto insieme all’olio extravergine d’oliva nell’impasto.

Sparkle 100%

L’avvio della De.C.O. segna un passaggio importante che potrebbe avere positive ricadute economiche sui potenziali aderenti nonché liberare risorse in termini di marketing territoriale a favore dell’intero paese, sempre più orientato verso una maggiore attrattività e ricettività turistico-culturale.

L’amministrazione comunale e la commissione auspicano la più ampia condivisione dell’iniziativa tra tutti gli operatori economici interessati e gli enti associativi che lavorano alla valorizzazione e promozione del territorio, affinché possa avviarsi un importante percorso di riscoperta dei prodotti di eccellenza locali capace di produrre valore e crescita per l’intera comunità locale.

Share