Privacy Policy
 

Campagna elettorale segnata da pesante clima d’odio.

Da settimane, i mass media, ci informano di aggessioni ad esponenti politici, più o meno noti, e di diverso colore politico e a ragazzi di colore della pelle diverso dal nostro, come ad esempio il pestaggio del segretario provinciale di Forza Nuova di Palermo Massimo Ursino o l’accoltellamento di un uomo che affiggeva i manifesti elettorali di Potere al popolo a Perugia o il ferimento, da parte di Luca Traini (ex candidato Lega Nord e simpatizzante di Forza Nuova), di 6 ragazzi di colore a Macerata.

Tali atteggiamenti, denotano una deriva sociale, culturale, razzista, violenta e quasi autoritaria, da parte di singoli o di alcune frange di partiti o movimenti politici estremisti di destra e di sinistra, di questa campagna elettorale che ci porterà alle elezioni del 4 marzo prossimo.

I motivi dell’imbarbarimento di questo clima d’odio, sono da ricercarsi nella paura del diverso, come il differente colore della pelle e le culture ed usanze diverse dalle nostre e in alcune condotte e ideologie attuate da alcuni partiti politici, atte ad affermare la loro dottrina politica come la sola ammissibile.

E’ bene ricordare, che l’Italia è una Repubblica democratica che ripudia atteggiamenti violenti, razzisti e xenofobi , dove c’è libertà di pensiero, di parola, di critica e di espressione politica.

A mio parere, ci si dovrebbe un’attimo fermare a riflettere ed a pensare, a quello che si dice e in che toni lo si dice, prima di esprimere un concetto o un’opinione ed a porre un freno a quest’atmosfera infuocata cercando di placare gli animi e di non strumentalizzare questi episodi di aggessività .

A questo proposito, voglio riprendere le parole di ieri del Presidente del Senato Pietro Grasso: “L’odio politico che sta divorando il Paese ribolle da troppo tempo. Non aspettiamo oltre, non aspettiamo il morto per fermare tutto questo”.

Share

Sconfitta interna per il Gambatesa: al “Venditti” finisce 0-1 con il Sesto Campano.

Ieri, 18 febbraio, allo stadio “G. Venditti” di Gambatesa, in un pomeriggio oggioso e a tratti piovoso, si è disputata la gara tra compagine locale e quella del Sesto Campano, valevole per la 21° giornata del campionato d’eccellenza regionale.

La partita, inizia con le due rappresentative in campo, che si studiano a vicenda  per non farsi cogliere impreparate.

Intorno alla mezz’ora, si registrano un paio occasioni per il team gambatesano, che si rende pericoloso con Vinciguerra, che non concretizza le opportunità concludendo di poco a lato.

Sul finire della prima frazione di gioco, l’undici gambatesano (in inferiorità numerica), subisce il vantaggio sestolese su colpo di testa a seguito di calcio di punizione che fissa il punteggio sull’1-0.

Nel secondo tempo, è la compagine ospite a tenere il pallino del gioco, che in due/tre occasioni riesce a rendersi pericolosa, pur non riuscendo a raddoppiare il vantaggio.

Sconfitta inaspettata, quella di ieri, per gli uomini di patron Conte, che domenica prossima affronteranno alle 15.00, sempre tra le mura amiche, il Vulcania, mentre il Sesto Campano, giocherà nell’anticipo del sabato, in casa contro il Bojano.

Share

Finanziamento regionale in favore del Comune, associazione “I Maitunat” e Proloco.

Il Comune di Gambatesa, insieme all’ associazione ” I Maitunat”e alla Proloco, stato destinatario di un finanziamento regionale pari a 48.000 euro, nell’ambito del progetto “Molise che incanta”, per le edizioni del festival della canzone dialettale molisana e delle maitunat del 2017, per un totale di 60.000 euro, di cui 12.000 impegnati dall’ ente comunale.
La sovvenzione economica, deriva,  dalla progettualità regionale ” Sperimenta Molise – Calendario delle sperienze culturali, sportive e turistiche di promozione del territorio regionale – sostegno ad attività di promozione, marketing, auto narrazione, comunicazione della cultura regionale – giugno 2017 – gennaio 2018″.
Grande soddisfazione e una punta d’orgoglio, per l’obiettivo raggiunto, sono stati espressi dall’ente municipale e dalle due associazioni che portano avanti le iniziative tradizional-turistiche.

Share

Finanziamento regionale per impiantistica sportiva e area camper in favore del Comune di Gambatesa.


Il Comune di Gambatesa, è stato destinatario di un finanziamento regionale pari a 64.000 euro, per la copertura della tribuna dello stadio “G. Venditti” e per interventi sull’area camper, per un totale di 80.000 euro, di cui 16.000 impegnati dallo stesso Comune.

Area camper a Gambatesa

L’erogazione economica, deriva, dalle risorse del “Patto per lo sviluppo della Regione Molise – Fondo sviluppo e coesione 2014/ 2020 delibera CIPE 10 agosto 2016 AREA TEMATICA TURISMO E CULTURA – linea di intervento programma integrato per lo sviluppo del turismo sportivo e del benessere – azione impiantistica sportiva con poli integrati con offerta scolastica turistica e qualità della vita”.
L’ente municipale, si è classificato al terzo posto in graduatoria, a tale accredito da parte dell’istituzione regionale.
Grande soddisfazione, è stata espressa da parte dell’amministrazione comunale, nel vedere accolta la progettualità proposta.

Share