Privacy Policy
 

Posts belonging to Category Pol. Gambatesa



K.O. riccese per il Gambatesa: Olimpia Riccia-Pol. Gambatesa 3-0

Fonte foto: pagina facebook Pol. Gambatesa

Ieri , 14 ottobre, in condizioni meteorologicamente variabili allo stadio “Poce” di Riccia, è andato in scena il cosiddetto “derby del fortore”, tra la compagine locale dell’Olimpia Riccia e quella della Polisportiva Gambatesa.

Parte bene la squadra riccese, infatti già al 1’ minuto sugli sviluppi di un calcio d’angolo, c’è il tiro di Morsillo parato da Capobianco.

Al 24’, il team gambatesano si fa vedere in attacco con la conclusione di Essomo respinta dall’estremo difensore di casa.

Al 30’, l’undici riccese passa in vantaggio con un tiro a volo di Morsillo, sugli sviluppi di un corner.

Sul finale del primo tempo, è ancora una volta Morsillo a rendersi pericoloso, con una conclusione, con il portiere ospite che mette una pezza.

I  primi quarantacinque minuti di gioco terminano con il punteggio di 1-0, in favore dell’undici casalingo.

Al 53’, Mono Ateba, prova a pareggiare con un’ inzuccata, che finisce sopra la traversa.

Due minuti dopo, è Pellegrino a tentare il raddoppio, con un tiro rasoterra, che Capobianco respinge.

A questo punto,  il team biancoverde si spinge in attacco e Mono Ateba colpisce la sfera di testa, ma il portiere respinge con sicurezza.

All’ 89′, il Riccia raddoppia, sempre con Morsillo, con la conclusione da distanza ravvicinata.

A tempo scaduto, Morsillo riceve palla da calcio di punizione e supera il numero uno bianco verde con un pallonetto.

Riccia che mette in cascina tre punti preziosi per il proseguo del torneo e che domenica prossima giocherà in trasferta contro la Frentania, mentre il Gambatesa deve fare mea culpa per l’occasione persa e riorganizzarsi per il match esterno del prossimo turno, contro il Roseto.

Share

Quinto turno di campionato: Pol. Gambatesa-Alliphae 3-1

Domenica scorsa, 7 ottobre, allo stadio “Venditti” di Gambatesa, si è disputata la partita tra la rappresentativa locale e quella dell’Alliphae.

Al 10′, i gambatesani trovano la rete del vantaggio, grazie a un autogol del difensore Masciullo che devia la palla dopo che la conclusione di Lomuscio batte sul palo.

La compagine alifana, ha la capacità di rimontare lo svantaggio, quando, al 41′ l’attaccante Mezzullo su calcio di punizione insacca il pallone in rete e porta sul pari i suoi.

Nel finale di primo tempo, la squadra ospite, potrebbe portarsi in vantaggio con un colpo di testa, derivante da tiro di punizione, che colpisce il palo.

Si va negli spogliatoi, sul punteggio di 1-1.

I secondi quarantacinque minuti, iniziano con i due team che si riescono a “neutralizzare” a vicenda, ma al 70′, i fortorini realizzano la rete del 2-1 con Bruno, che su suo tiro,  trova una deviazione avversaria.

Al 85′, l’undici del presidente Conte, segna la terza marcatura, chiudendo così la contesa, con Di Maio che fa carambolare il pallone in porta.

Gambatesa che esce vittorioso da questo confronto casalingo e che domenica prossima, 14 ottobre alle ore 15.00, sarà impegnato nel “derby del fortore” con l’Olimpia Riccia, invece l’Alliphae giocherà in anticipo in casa, sabato 13 ottobre alle ore 15.00, contro il Roseto.

Ecco la classifica del campionato d’eccellenza alla 5° giornata d’andata da tuttocampo.it

(Cliccare sulla foto per ingrandirla)

Share

Quarta di campionato: F.W.P. Matese – Pol. Gambatesa 2-2

Sabato scorso, 29 settembre, la Polisportiva Gambatesa ha disputato, in un clima meteorologico tipicamente estivo insolito per il periodo, in anticipo, il match in esterna allo stadio “Ferrante”, valevole per la 4° giornata del campionato regionale di eccellenza, contro l’F.W.P.Matese.

Partenza sprint dei gambatesani che mostrano subito la voglia di vincere e di convincere, dopo una partenza di campionato non proprio all’altezza delle aspettative, infatti al 13′, su punizione dalla metà campo battuta da Ruggieri, scaturisce il vantaggio dei fortorini con  Essomo Tsanou che deposita la palla in porta.

Al 32′ c’è il raddoppio dei biancoverdi: azione fatta da passaggi veloci, di prima intenzione e sfera che arriva tra i piedi di Essomo Tsanou, che calcia e gonfia la rete.

Al 35′, da segnalare l’espulsione di Santangelo.

La prima frazione di gioco, si conclude con il team di Capobianco in vantaggio per 2-0.

Nel secondo tempo i ragazzi biancoverdi, rientrano dagli spogliatoi più tranquilli, visto il vantaggio acquisito in precedenza.

Alla mezz’ora l’undici della provincia di Caserta, accorcia le distanze con un tiro da distanza ravvicinata di Barile, a seguito di una respinta del pallone dell’estremo difensore ospite.

A cinque minuti dalla fine del match, errore della difesa gambatesana che lascia solo in area di rigore Iameo, che realizza il 2-2.

A tempo scaduto, Essomo Tsanou ha l’occasione di portare in vantaggio e far vincere i suoi, ma il tiro la conclusione esce a pochi centimetri dal palo.

La Polisportiva Gambatesa esce sconfitta da una partita di cui aveva le redini del gioco e per disattenzioni ha concesso quel poco che bastava alla compagine di casa per pareggiare.

La prossima domenica, il gruppo del patron Conte, giocherà tra le mura amiche contro l’Alliphae, invece l’F.W.P. Matese andrà a far visita al Roseto.

Share

Accolto il ricorso della Polisportiva Gambatesa: 3-0 a tavolino contro il Real Guglionesi

Il Giudice Sportivo del Comitato Regionale Molise, ha accolto il ricorso della Polisportiva Gambatesa, riguardante la partita disputata il 9 settembre scorso (1°giornata di campionato) contro il Real Guglionesi, per la qualifica di tre giocatori della squadra basso molisana.

Di seguito la sentenza.

Il Giudice Sportivo Territoriale,

rilevato preliminarmente che:

  • la società Polisportiva Gambatesa ha fatto pervenire il proprio reclamo nei modi e nei termini previsti dalla vigente normativa federale;
  • la società Real Guglionesi non ha fatto pervenire le proprie controdeduzioni nei termini previsti dalla vigente normativa federale;

letto il reclamo, rileva che la società Polisportiva Gambatesa chiede l’applicazione, ai danni della società Roseto, della punizione sportiva della perdita della gara in epigrafe con il punteggio di 3-0 per aver schierato, nella gara in epigrafe, i calciatori  LA PENNA Gianluigi, LA PENNA Stefano e DEL TORTO Piero che non avevano titolo a parteciparvi perché squalificati. Nella scorsa stagione sportiva 2017/2018, infatti, i calciatori in parola, tesserati sempre per la società Real Guglionesi, venivano squalificati dopo la gara Real Guglionesi-Sesto Campano Calcio del 23/04/2018 e valevole per la gara di andata dei quarti di finale dei playoff del Campionato Juniores; in particolare il calciatore Del Torto Piero per due gare effettive ed i calciatori La Penna Stefano e La Penna Gianluigi per una gara effettiva per recidività in ammonizioni (II infrazione) (cfr. CU n. 87 del 26/04/2018 – pag. 2486). La gara richiamata è stata anche l’ultima disputata dalla società Real Guglionesi nella s.s. 2017/2018 per quanto riguarda il Campionato Juniores. Infatti, nella gara di ritorno, la medesima società non si è presentata ed ai suoi danni è stata applicata la sanzione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 3-0 (cfr. CU n. 90 del 03/05/2018 – pag. 2591); pertanto, ai sensi dell’art. 22, comma 5 CGS, le predette sanzioni ai danni dei calciatori in parola, erano ancora tutte da scontare al termine della s.s. 2017/2018. Pertanto, considerato anche che i tre calciatori non sono più in quota per partecipare al Campionato Juniores in questa stagione sportiva (e La Penna Gianluigi neanche in qualità di fuoriquota) ed in ossequio al principio cardine dell’effettività della sanzione di cui all’art. 22 CGS, la squalifica dei tre calciatori doveva essere scontata nella prima gara ufficiale del campionato della prima squadra nella stagione sportiva successiva (ovvero nella gara in epigrafe).

Osserva questo GST. Non v’è dubbio che la normativa di riferimento per la soluzione della fattispecie sia costituita dall’art. 22 C.G.S. (Esecuzione delle sanzioni), che al comma 3 dispone che: “II calciatore colpito da squalifica per una o più giornate di gara deve scontare la sanzione nelle gare ufficiali della squadra nella quale militava quando è avvenuta l’infrazione che ha determinato il provvedimento, salvo quanto previsto nel comma 6…”. Quest’ultimo stabilisce che: “Le squalifiche che non possono essere scontate, in tutto o in parte, nella stagione sportiva in cui sono state irrogate, devono essere scontate, anche per il solo residuo, nella stagione o nelle stagioni successive. Qualora il calciatore colpito dalla sanzione abbia cambiato società, anche nel corso della stagione, o categoria di appartenenza in caso di attività del Settore per l’attività giovanile e scolastica, la squalifica è scontata, in deroga al comma 3, per le residue giornate in cui disputa gare ufficiali la prima squadra della nuova società o della nuova categoria di appartenenza in caso di attività del Settore per l’attività giovanile e scolastica, ferma la distinzione di cui all’art. 19, comma 11.1 e 11.3. . . . ”. Appunto la necessità di introdurre dei correttivi al principio di separazione delle competizioni, finalizzata a non vanificare quello della effettività della sanzione, dimostra come vada attribuita a quest’ultimo la prevalenza sul primo, qualora la contemporanea osservanza di entrambi non sia possibile. Strettamente connesso al principio della effettività della sanzione è poi il divieto di affidarsi al proprio potere discrezionale di scelta del modo e dei tempi di neutralizzazione della sanzione, che trova il fondamento nel comma 2 dell’art. 22 cit. (che obbliga il tesserato a scontare la squalifica a partire dal giorno successivo a quello di pubblicazione del C.U.). Così delineato il sistema di esecuzione delle sanzioni, la posizione irregolare dei tre calciatori in parola  nella gara in epigrafe è evidente. Invero i tre calciatori, sanzionati nel Campionato Juniores della stagione 2017/2018, non possono più partecipare per limiti di età al medesimo Campionato Juniores nella stagione attualmente in corso, essendo diventati automaticamente calciatori idonei a disputare – per status – attività ufficiale nella prima squadra del Campionato di competenza (Eccellenza) e pertanto avrebbero dovuto scontare la squalifica residua astenendosi dal prendere parte alla gara in epigrafe, ovvero la prima del Campionato di Eccellenza 2018/2019. Inoltre per i due calciatori La Penna Stefano e La Penna Gianluigi non può essere invocata la qualità di “fuoriquota”, circostanza che potrebbe lasciare nella incertezza l’esecuzione della sanzione, nell’ipotesi in cui i calciatori in parola non vengano chiamati per il futuro a disputare ulteriori incontri del Campionato Juniores, anche se gli stessi astrattamente (ma solo potenzialmente) potrebbero ancora disputare gare di quel Campionato. Per tutti questi motivi, essendo incorsi nella violazione del principio dell’effettività della sanzione, nonché del divieto di scelta discrezionale del tempo di espiazione della sanzione, i calciatori La Penna Stefano, La Penna Gianluigi e Del Torto Piero non avevano titolo per partecipare alla gara in epigrafe. Ne consegue che il reclamo così come proposto dalla società Polisportiva Gambatesa è meritevole di accoglimento.

Per tutti questi motivi, visti gli artt. 17, comma 5, lett. A), 19 e 22 CGS

D E C I D E

  • di accogliere il reclamo così come proposto dalla società Polisportiva Gambatesa, per le ragioni meglio espresse in premessa;
  • di infliggere alla società Real Guglionesi la punizione sportiva della perdita della gara in epigrafe con il punteggio di 0-3;
  • di comminare alla società Real Guglionesi un’ammenda di Euro 100;
  • di inibire il dirigente accompagnatore BASLER Enzo Adolfo (Real Guglionesi) fino a tutto il 25/10/2018;
  • di squalificare i calciatori della società Real Guglionesi LA PENNA Stefano, LA PENNA Gianluigi e DEL TORTO Piero per una ulteriore gara effettiva.
Share