Privacy Policy
 

Posts belonging to Category Storia, cultura e tradizioni



Scuola delle maitunat e anteprima capodanno 2018/2019: i filmati di Viaggio in Molise

Oggi cari lettori, vi propongo i filmati girati in occasione della venuta delle telecamere di Viaggio in Molise, trasmissione di Telemolise, per l’anteprima del capodanno 2018/2019 e la “scuola delle maitunat”.

Di seguito, tutte le puntate.

Parte 1 –> Puntata 1

Parte 2 –> Puntata 2

Parte 3 –> Puntata 3

Parte 4 –> Puntata 4

Parte 5 –> Puntata 5

Parte 6–> Puntata 6

Share

Il network nazionale “Borghi della lettura” alla BIT di Milano del 2019

Borghi della lettura, il network ideato e creato dal molisano Roberto Colella con la cofondazione di Davide Vitiello, sbarca alla BIT (Borsa Internazionale del Turismo) di Milano, in programma dal 10 al 12 febbraio 2019.

Il sopracitato progetto che conta 41 comuni in 10 regioni, ha come finalità:

• la tutela del patrimonio finalizzato alla sua conoscenza, che è l’obiettivo istituzionale di ogni intervento nel campo dei beni culturali;

• il soddisfacimento diretto dei bisogni della popolazione locale con primario interesse alla crescita culturale che ha sempre implicazioni sociali ed economiche;

• la creazione di flussi di utenza motivati dall’interesse alla fruizione del patrimonio e l’attivazione, in risposta, di processi produttivi nel territorio;

• la valorizzazione del borgo storico con arredo urbano che richiami il marchio designato.

Nell’ambito della suddetta progettualità, è nato il marcho Mondoborgo vacanze, che nasce per promuovere le strutture ricettive di alcuni luoghi, in particolare dei comuni che fanno riferimento al network turistico, che unisce cultura, passione per il territorio, gastronomia e turismo,  la cui responsabile comunicazione e marketing è Angelica Calabrese.

Nella giornata inaugurale della BIT,  ci sarà un convegno dal titolo “Modelli di turismo culturale”, a cui parteciperanno:

  • Patrizio Roversi – conduttore TV e ambasciatore onorario Borghi della Lettura;
  • Roberto Colella – ideatore e presidente Borghi della Lettura;
  • Angelo Presenza – docente Università degli studi del Molise
Share

Musica e maitunat: marcia in più del nostro borgo

A Gambatesa, quella della musica è stata una passione “coltivata” fin dai tempi in cui il tenore di vita, a livello economico, non era molto elevato, di conseguenza non ci si potevano permettere strumenti musicali molto costosi, anche se molte persone facevano sacrifici per acquistarne uno.

Quelli più popolari, con l’avvento del 900, sono stati organetti e fisarmoniche, poi con il passare degli anni si sono aggiunti sax, trombe, tromboni, i quali venivano tramandati da padre in figlio.

La musica ha trovato terreno fertile nel nostro borgo con la nascita della prima banda, fondata dal Maestro  Giovanbattista Creati nel 1933, che contava 35-40 musicisti circa.

In seguito, negli anni 70, è nato il secondo complesso bandistico, andando a rafforzare il “parco musicale” a Gambatesa.

L’attività dei due complessi bandistici, prosegue anche grazie ai tanti ragazzi del paese che frequentano il conservatorio.

La vera “causa” dell’attaccamento morboso all’attività musicale, è da ricercarsi nella tradizione plurisecolare delle maitunat (all’inizio stornelli precostituiti, poi in rima, che da 318 anni allietano il passaggio dall’anno vecchio a quello nuovo (notte 31 dicembre per le vie del paese – 1° gennaio sul palcoscenico in piazza) degli abitanti del nostro paese, di quelli dei paesi limitrofi e di fuori regione e da nove anni dei camperisti di tutta Italia.

Spero che questo amore e trasporto nei confronti di quest’arte, non venga mai meno, per il bene di questa comunità e per le maitunat, fiore all’occhiello di questo popolo.

Share

10° raduno dei camperisti per il “Capodanno gambatesano”: 31 dicembre 2018 – 2 gennaio 2019

Prestigioso traguardo raggiunto quest’anno dal “Raduno delle maitunat”, giunto alla sua 10° edizione, organizzato dall’associazione “I Maitunat” in collaborazione con il Club Campeggio Molise, che si terrà dal 31 dicembre 2018 al 2 gennaio 2019.

I camper che parteciperanno all’iniziativa, giungeranno a Gambatesa il 31 dicembre alle ore 8.00 circa, provenienti da Larino.

L’intera mattinata, sarà dedicata alla visita dei luoghi di maggior interesse del borgo, tra cui il castello “Di Capua”, la Chiesa Madre di San Bartolomeo Apostolo, la Chiesa di San Nicola.

Alle ore 12.00 circa, in Piazza Municipio, ci sarà un incontro con il Sindaco, Carmelina Genovese, con gli Assessori, Consiglieri comunali e responsabili dell’associazione “I Maitunat” per festeggiare insieme il decimo anno del raduno, con sorpresa gastronomica.

Alle 17.30, presso la Chiesa di San Bartolomeo Apostolo, avrà luogo la Messa e la benedizione delle “squadre” che parteciperanno alla “Notte delle maitunat”.

Dalle 21.30 circa fino alla mattina  del 1° gennaio, i gruppi musicali, si esibiranno lungo le strade, i vicoli e le abitazioni del paese, ballando, divertendosi e intonando il tipico, rinomato e ormai famoso stornello augurale, ossia “a maitunat”.

Alle ore 00.30, ci sarà il brindisi in Piazza Municipio ed a seguire, alle ore 01.00, avrà luogo lo spettacolo pirotecnico in Piazza Vittorio Emanuele con maxi quadriglia.

Alle 9.30, vi sarà “Buongiorno Gambatesa”: colazione insieme tra i camper e ancora maitunat.

Alle 15.30 circa, ci sarà l’esibizione sul palcoscenico, allestito in Piazza Vittorio Emanuele, di tutte le  squadre che hanno preso parte alla “Notte delle Maitunat”.

Alle 20.00, ci sarà la premiazione del “miglior cantoro” e della “migliore squadra” delle categorie ragazzi ed adulti, poi a seguire, spettacolo di fuochi artificiali in Piazza Vittorio Emanuele.

Il 2  gennaio, la carovana dei camper, partirà in direzione Campobasso, dove farà visita al museo dei Misteri,  alla Cattedrale, a Piazzetta Palombo, al Castello “Monforte” e alla mostra di presepi di Guarino.

Un motto degli organizzatori del “Capodanno gambatesano” recita: “Porta con te il tuo strumento musicale e unisciti ad una delle numerose squadre, perché non sei un semplice spettatore, ma il vero protagonista della manifestazione”.

Di seguito, il video con la presentazione del prossimo “Capodanno gambatesano-il più antico del Molise”, giunto alla sua 319° edizione.

(Per un audio ottimale, alzare con il puntatore del mouse il volume in basso a destra)

Share