Posts belonging to Category Musica



Convegno “I maitunat, il territorio e le tradizioni di un popolo”: il filmato di Domenico Giorgio

Ecco a voi, cari amici, il video della tavola rotonda chiamata “I maitunat, il territorio e le tradizioni di un popolo” svoltasi lo scorso 30 novembre al castello Di Capua.

In quell’occasione, si sono alternati al tavolo dei relatori, oltre agli amministratori locali per i saluti istituzionali e il presidente dell’associazione culturale I maitunat, il Dottor Giovanni Carozza, i massimi cultori dell’etnomusicologia (Dottor Vincenzo Lombardi), dell’antropologia (Dottoressa Letizia Bindi) e il cameramen della tramissione televisiva di Raitre Geo & Geo, Stefano Salvatori.

Molto successo ha riscosso l’esibizione dei bimbi della “Scuola delle maitunat”.

Musica e dialetto, identità e scomparsa nella cultura popolare molisana: se ne parla al castello Di Capua

Dopo il convegno “I maitunat, il territorio e le tradizioni di un popolo” dello scorso 30 novembre che riscosso molto successo in termini di critica, sabato 21 dicembre dalle ore 17.00, con il patrocinio di Regione Molise, Comune di Gambatesa, Proloco, UNPLI Molse, associazione “I Maitunat” e associazione “Opificio culturale”  sempre nella Sala delle scuderie della residenza gentilizia si disquisirà di dialetto e musica nell’incontro denominato “Musica e dialetto, identità e scomparsa nella cultura popolare molisana.

Saranno presenti alla tavola rotonda, il moderatore, il Dottor Walter Santoro, presidente Opificio culturale, archeologo e musicologo, il Sindaco di Gambatesa Avv. Carmelina Genovese, il presidente della Proloco Dott. Pasquale Abiuso, il Dottor Simone Di Paolo, presidente UNPLI Molise, il Prof. Mauro Gioielli, etnomusicologo e scrittore e il Prof. Giovanni Piccoli, cultore della materia.

Parteciperanno all’evento Giuliano Gabriele, voce e organetto diatonico 8/18 bassi e i bimbi della “Scuola delle maitunat”.

Trailer maitunat capodanno 2019 – 2020

Con l’approssimarsi delle festività natalizie, si comincia a sentire il profumo della tradizione per eccellenza del nostro borgo: i maitunat.

L’associazione culturale “I maitunat”, ha prodotto un video-spot per pubblicizzare l’evento, che proponiamo di seguito.

(Per un ascolto ottimale, alzare il volume con il cursore in basso a destra)

“I maitunat, il territorio e le tradizioni di un popolo”: “La notte di capodanno é tempo di convivialità”

Sabato scorso, 30 novembre dalle 17.00, ha avuto luogo nella sala delle scuderie del castello Di Capua il convegno dal titolo “I maitunat, il territorio e le tradizioni di un popolo”, a cui era presente il pubblico delle grandi occasioni.

Ad aprire i lavori é stato il Sindaco di Gambatesa, Carmelina Genovese, che ha salutato l’etnomusicologo Vincenzo Lombardi, l’antropologa Letizia Bindi, il videomaker Stefano Salvatori e i presenti intervenuti al congresso che ufficialmente ha aperto i festeggiamenti della 320° edizione del “Capodanno gambatesano – il più antico del Molise”.

Il Primo Cittadino oltre a toccare l’aspetto dell’improvvisazione, ha sottolineato l’ambito sociale e dell’accoglienza del famoso stornello, visto che la tradizione in cui le strofe sono protagoniste é stato e continua ad essere una festa di popolo che accoglie tra suoni, canti e balli il nuovo anno.

In seguito, é stato letto dal Dottor Giovanni Carozza, presidente dell’associazione culturale”I Maitunat” il messaggio della Dottoressa Irene Spada, direttrice del maniero gambatesano, che ha lodato il patrimonio paesaggistico, artistico e tradizionale del Molise e si é detta felice che il Palazzo signorile situato a Gambatesa possa ospitare meeting che facciano conoscere la storia e le usanze della nostra regione.

Dopo questi due momenti, c’è stata l’esibizione dei bambini della “Scuola delle maitunat”, che hanno dato sfogio delle loro capacità canore intonando qualche maitunat e la canzone “Senza rim”.

Nella quarta parte della serata, é stato affrontato il sopracitato tema dal punto di vista storico dal Professor Vincenzo Lombardi e dalla Professoressa Letizia Bindi.

Nell’ultimo segmento dell’appuntamento, é stata mostrata, dal regista Stefano Salvatori, una breve clip video del piú ampio filmato che andrà in onda prossimamente al programma “Geo & Geo” di Raitre.