Privacy Policy
 

Posts belonging to Category Musica



29° Festival della canzone dialettale molisana: i video

Oggi, vi propongo, i filmati girati e montati da Domenico Giorgio, in occasione della 29° edizione del Festival della canzone dialettale molisana, svoltosi dall’11 al 13 agosto scorso.

Canzone “Temp nge stà” di Alessandra D’Alessandro —> Temp ng stà

Canzone  “Vegaino” di “Svitols” —>Vegaino

Canzone “Quess jè” di “Canta Esperienza —>” Quess Jè

Canzone ”L’amore è na pazziie” di  Giuseppe D’Uva e Michele Iadarola–>L’amore è na pazzie

Canzone “U’ Cegne” di Dario D’Adderio —>U cegne

Canzone “Senza Catene” di Massimiliano Evangelista —>Senza catene

Canzone “Sul” di ”Bob 24″ —>Sul

Canzone “Figli di un D(i)o minore “La leggenda del Re Bove” di Luigi Leodi —>La leggenda del Re Bove

Canzone “Va! Va! Va! La battaglia do Sessano” di “A bard’s”–> Va! Va! Va! La battaglia do Sessano

Canzone ”Tallandishe” (la rondine) di “Effetto Serra”—>Tallandishe (la rondine)

Canzone “Nat Sciot” di “Ammortizzatori Sociali”—>Nat Sciot

Canzone “L’Opificio” di Nicola Di Marzo—>L’Opificio

Canzone “Molise che nze scorda” di “I Sciur d’cucuzz” —>Molise che nze scorda

Share

Estrazione biglietti vincenti lotteria “Pro Festival Canzone dialettale molisana 2018″

Sabato 25 agosto alle ore 22.00, ha avuto luogo in Piazza Vittorio Emanuele III l’estrazione dei biglietti vincenti della lotteria collegata al Festival della Canzone dialettale molisana edizione 2018.

Di seguito riporto l’elenco dei tagliandi vincenti, in jpg.

(Cliccare sulle foto per ingrandirle)

 

Share

Borgo in Jazz Festival, tappa conclusiva a Cercemaggiore: bollettino dell’organizzazione

Locandina Borgo in jazz festival – Cercemaggiore

Riceviamo e pubblichiamo, la nota stampa dell’associazione Borgo in jazz riguardante l’ultima serata , del tour di corcerti, di scena a Cercemaggiore, domani 24 agosto.

Ultima tappa di Borgo in Jazz Festival: Cercemaggiore chiude la rassegna che nel 2018 ha fatto registrare numeri record.

Per l’occasione verrà sancito anche il gemellaggio con il Premio Massimo Urbani.

Settima ed ultima tappa per Borgo in Jazz 2018 venerdì 24 agosto a Cercemaggiore per chiudere in bellezza un festival che, nonostante la giovane età, ha fatto registrare numeri da record grazie alla sue peculiarità.
Protagonisti del concerto saranno tre giovani sassofonisti, Vittorio Cuculo, Andrea De Rosa e Claudio Paternostro, reduci dai successi dell’edizione 2018 del “Premio Internazionale Massimo Urbani” (P.I.M.U.), accompagnati da un ensamble made in Molise composto da Nicola Cordisco (chitarra), Enrico Manulli (contrabbasso) e Alberto Romano (batteria).
La collaborazione sinergica tra Borgo in Jazz Festival e l’importante concorso che si svolge a Camerino, sponsorizzato anche dalla Regione Marche, verrà ufficializzata proprio a Cercemaggiore dove sarà presente il Presidente del P.I.M.U. Daniele Massimi.
Ad arricchire la serata che si svolgerà in Piazzetta Roma, nel cuore del borgo antico del paese, una selezione gastronomica rigorosamente a chilometro zero con vini e birre artigianali del Molise in perfetto stile “Borgo in Jazz”.

A curare l’evento la Pro-Loco Giovani Cercesi e il Comune, soggetti ideatori della manifestazione e sempre in prima linea nella promozione territoriale.
La tappa di Cercemaggiore, ultima delle sette programmate, chiude una rassegna che cresce anno per anno a ritmo esponenziale mettendo al centro la musica jazz in connubio con la valorizzazione dei centri storici e delle specialità enogastronomiche locali.

Share

Oltre le barriere e Borgo in jazz festival vincono e convincono

Ieri 10 agosto, in Largo castello a Gambatesa, si sono svolti due eventi importanti nella serie di manifestazioni estive di questo Ferragosto 2018: Oltre le barriere e Borgo in jazz festival.

Alle 17.40 c’è stata l’inaugurazione della mostra dell’artista gambatesano, riccese d’adozione Antonio Natale Di Maria, dal titolo “Oltre Le barriere”, che ha come tema l’emigrazione e l’immigrazione.

Alla presenza del Sindaco di Gambatesa, Carmelina Genovese, del Vice Sindaco facente funzioni di Riccia Pietro Testa, della Direttrice del Polo Museale del Molise Susanna Meurer e dei presenti, l’apertura della personale dello scalpellino, è stata affidata al consigliere delegato alla cultura, turismo e comunicazione Luca D’Alessandro che ha ringraziato l’organo museale per aver concesso gli spazi della dimora gentilizia per la suddetta esposizione di opere e ha lodato le doti artistiche del Maestro.

A seguire la parola è passata al Primo Cittadino di Gambatesa, Carmelina Genovese, che ha continuato ad elogiare le qualità del scultore, dicendosi orgoglioso di annoverarlo tra i talenti gambatesani, di cui il nostro paese è pieno.

In seguito, la Direttrice del Polo Museale del Molise Susanna Meurer, si è detta felice che il maniero di Gambatesa possa ospitare la raccolta di sculture.

Dopo le parole delle Autorità, si è passato al taglio del nastro e alla spiegazione delle realizzazioni in oggetto, dislocate delle stanze della fortezza.

Alle 20.00 circa, ha avuto inizio l’altra manifestazione: “Borgo in jazz festival, che ha visto l’esibizione della famosa cantante jazz Deborah Carter coadiuvata dal suo gruppo.

Allo spettacolo musicale, si è unita un’ enogastronomia di qualità, composta da vini, birre e buon cibo molisani molto apprezzati dalle persone intervenute alla circostanza.

Molto  soddisfatti gli organizzatori dell’ accadimento nel vedere tanta partecipazione da parte della gente ad un’ avvenimento che negli anni sta riscuotendo sempre più successo.

Share