Privacy Policy
 

Posts belonging to Category Politica e società



Festa elezione Gambatesa Partecipa: “Grazie a tutti”

Si sono svolti sabato sera i festeggiamenti del gruppo civico Gambatesa Partecipa, che ha riconfermato la sua presenza a Palazzo comunale come maggioranza di Governo municipale.

In un’atmosfera festante e di euforia anche grazie al prezioso contributo della band musicale “Audio Live – Musica Controcorrente”, il Sindaco Carmelina Genovese e la sua amministrazione, hanno potuto ringraziare la cittadinanza per la fiducia accordatagli alle recenti elezioni e si sono impegnati a fare sempre di più, affinché il paese possa crescere in tutti gli ambiti, da quello turistico a quello culturale e paesaggistico , da quello infrastrutturale a quello ricreativo, associativo e sportivo.

All’evento, oltre alla gran parte della popolazione di Gambatesa, era presente una delegazione della neo  amministrazione comunale di Riccia, di Sant’Elia a Pianisi e di Macchia Valfortore.

Share

Festa per la vittoria di “Gambatesa Partecipa”:”Momento di giovialità”

Locandina evento

Dopo la vittoria alle recenti consultazioni comunali dello scorso 26 maggio, il gruppo civico “Gambatesa Partecipa”, ha deciso di festeggiare con tutta la cittadinanza questo importante obiettivo.

Gruppo civico Gambatesa Partecipa

I festeggiamenti ci saranno sabato 15 giugno dalle ore 20.00 in Viale Vittorio Veneto.

Share

Il Comune di Gambatesa sempre più social, sbarca su instagram

In un’epoca in cui la tecnologia avanza in maniera galoppante tramite i social network, il Massimo Ente cittadino, dopo aver aperto un canale facebook e un servizio di messaggistica istantanea whatsapp, ha deciso d’incrementare l’informazione aprendo una pagina instagram denominata “comune_di_gambatesa“, per raggiungere ancor di più i gambatesani in Italia e nel mondo e per far conoscere le attività del Palazzo Civico al maggior numero di persone.

Share

Crisi dell’editoria in Molise, diritto all’informazione compromesso

L’articolo 21 della Costituzione italiana sancisce il diritto di ogni cittadino di manifestare liberamente il proprio pensiero, in ogni ambito, con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione,nei limiti di legge.

Un altro passaggio di fondamentale importanza, recita che giornali ed emittenti televisive non possono essere soggette ad autorizzazioni o censure.

Dunque il diritto all’informazione nel nostro Stato è inviolabile, ma talvolta sussistono delle eccezioni, come in Molise e le piccole regioni, dove questo avviene per le mancate risposte delle istituzioni e dalle promesse fatte in campagna elettorale, in particolar modo dal Governo centrale e regionale che dovrebbero erogare a tutti i mass media, indipendentemente dalla zona geografica da dove esse operano, contributi economici per garantire un’ informazione il più possibile equa, plurale, professionale e completa, perché solo con gli introiti derivanti dalla pubblicità, gli editori non riescono a far fronte alle spese necessarie per mantenere gli organici al completo e talvolta devono ridurli o addirittura dimezzarli.

La scorsa settimana, in concomitanza con la campagna elettorale per il rinnovo del Sindaco e del Consiglio Comunale, che vedeva coinvolti Campobasso, Termoli e altri 57 comuni della Regione, l’Ordine dei Giornalisti del Molise, l’AssoStampa Molise e la quasi totalità delle testate giornalistiche e televisive regionali, hanno indetto uno sciopero per il 23, 24 e 25 maggio scorsi, che ha portato all’oscuramento delle notizie concernenti le competizioni elettorali nelle località interessate, enti pubblici come Regione, Province e Comuni.

In questi giorni, si stanno susseguendo vari incontri tra gli operatori del comparto giornalistico e il presidente della Regione, Donato Toma, per trovare una soluzione a questo annoso problema e per non far impoverire il nostro territorio di aziende che, già da qualche anno, lottano giorno per giorno per sopravvivere e per non mandare a casa i propri dipendenti.

Share