Privacy Policy
 

Posts belonging to Category dal Comune



Nuovo spazio nel complesso residenziale per anziani: “Piazza Mercato”

Il Comune di Gambatesa,  ha ottenuto un nuova sovvenzione economica di 152.134,54 euro, derivante dalla sottomisura 7.4 del PSR (Piano Sviluppo Rurale) Molise 2014- 2020 della Regione Molise, denominata “SOSTEGNO A INVESTIMENTI FINALIZZATI ALL’INTRODUZIONE, AL MIGLIORAMENTO O ALL’ESPANSIONE DI SERVIZI DI BASE A LIVELLO LOCALE PER LA POPOLAZIONE RURALE, COMPRESE LE ATTIVITÀ CULTURALI E RICREATIVE, E DELLA RELATIVA INFRASTRUTTURA”.

Con la somma sopra menzionata e 14.838,54 euro a titolo di cofinanziamento da parte della Residenza Municipale, verrà creata una Piazza mercato per la vendita e l’esposizione di prodotti artigianali e agroalimentari prodotti in paese attraverso progettualità mirate all’ integrazione e inclusione sociale e culturale.

L’area sorgerà nello spazio dell’ex campo da bocce, vicino la nuova residenza per anziani chiamata “Domus Gigantum”, che nascerà dalla ristrutturazione dell’ ex edificio scolastico in Via XXIV Maggio.

Leggi la graduatoria delle località ammesse al finanziamento qui sotto

Graduatoria località ammesse al finanziamento

Share

Sovvenzione per famiglie in difficoltà ed anziani da parte del Comune

Il Comune di Gambatesa, con delibera giuntale del 29-11-2018, istituisce un bando di concorso per l’accesso finalizzato al sostegno degli anziani ultrasessantacinquenni e delle famiglie in difficoltà economiche per l’acquisto di combustibili per il riscaldamento (Metano, GPL, o altri gas da riscaldamento, gasolio, legna da ardere e surrogati della legna) e per il pagamento dei tributi comunali (TARI (Tassa Rifiuti – quota comunale), I.M.U (Imposta Municipale Propria) e T.A.S.I. (Tributo Servizi Indivisibili) per il periodo gennaio-dicembre 2018.

Per usufruire dei sopracitati benefici, bisogna possedere un ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) non superiore a 8.000,00 euro per gli anziani ultrasessantacinquenni e non superiore a 3.000,00 euro per le famiglie in condizioni di disagio economico.

Alla domanda di presentazione per il contributo, si dovrà allegare la documentazione che attesti le spese sostenute (copie dei pagamenti effettuati: fatture e/o bollette quietanzate, bollettini o Modelli F24), per l’acquisto di combustibile da riscaldamento e/o pagamento tributi comunali sempre nel lasso di tempo gennaio-dicembre 2018.

Le richieste, dovranno pervenire, entro il 27/12/2018.

Per informazioni e delucidazioni, ci si può rivolgere al  Signor Claudio Minelli, responsabile del procedimento al numero  0874/719134 o all’ Assistente Sociale ogni giovedì, presso la Casa Municipale.

Clicca al link –> Bando contributi anziani 2018

Share

Calendario raccolta differenziata mese di dicembre

L’ente istituzionale comunale cittadino, ha diramato, anche per il mese di dicembre, il calendario dei rifiuti da conferire degli appositi mastelli.

Si avvisa la cittadinanza che, durante le prossime festività natalizie, il calendario del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti subirà le seguenti variazioni:

  •  Sabato 8 dicembre – festivo, non si effettua la raccolta;
  •  Martedì 25 dicembre – festivo, non si effettua la raccolta;
  •   Giovedì 27 dicembre – raccolta indifferenziato/non riciclabile.

Di seguito, riporto in formato jpg, lo schema con la nettezza urbana da differenziare.

Calendario raccolta differenziata mese di dicembre, cliccare per ingrandire la foto

Share

Convegno a Roma: nota stampa del Sindaco

Il Sindaco di Gambatesa Avv. Carmelina Genovese

Riceviamo e pubblichiamo, il comunicato stampa del Primo Cittadino di Gambatesa, Carmelina Genovese, inerente l’incontro svoltosi oggi a Roma, a cui hanno partecipato molti Sindaci provenienti da tutta Italia dei cosiddetti ” piccoli comuni”, Poste italiane e rappresentanti di governo, avete come oggetto il contrasto allo spopolamento.

Oggi, a Roma, presso il centro congressi “La Nuvola”, si è svolto un incontro importante tra Poste Italiane e i Sindaci dei comuni con meno di 5000 abitanti .

Vi hanno preso parte più di 3000 Sindaci, provenienti da ogni parte di Italia, dal nord al sud, accomunati tutti da un forte senso di appartenenza e spirito di servizio nei confronti delle proprie comunità.

All’incontro hanno partecipato anche le più alte cariche dello Stato: il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte; il Ministro della Pubblica Amministrazione, Giulia Buongiorno; il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini;il viceministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Bellissimo il messaggio del Presidente Mattarella, il quale ha sottolineato che “I Comuni meno densamente abitati sono lo specchio dell’Italia e nessuno di loro è ‘piccolo’, perchè tutti rispecchiano i valori della Repubblica e della Costituzione al pari delle grandi città e delle grandi aree metropolitane”.

Molti Sindaci del Molise, insieme a me, hanno fatto sentire la loro presenza a testimonianza del bisogno sempre più crescente di accendere i riflettori e richiamare l’attenzione di tutti, ma in particolare modo del governo centrale, sulla necessità di stanziare risorse ed approntare misure volte ad arginare il fenomeno dell’abbandono dei piccoli borghi di Italia che sono invece presidio di bellezze, che rischiano di andare disperse; di sicurezze, che i grandi centri di aggregazione non sono in grado di dare; di un equilibrio ecologico importante anche per la salvaguardia dei grandi centri.

Dal canto suo, Poste Italiane ha presentato un programma di servizi dedicati basato sull’importanza strategica di mantenere aperti tutti gli Uffici Postali situati nei Comuni con meno di 5.000 abitanti, che si sostanzia nei seguenti impegni: attivazione del servizio di Tesoreria in collaborazione con Cassa depositi e prestiti; l’installazione di nuovi sportelli ATM, la fornitura di servizi presso la rete dei tabaccai e a domicilio tramite i portalettere nei 254 Comuni non serviti da un ufficio postale, nuovi investimenti per rafforzare la sicurezza dentro e fuori gli uffici postali, il servizio Poste WI-FI gratuito in tutti gli uffici postali dei piccoli Comuni, il potenziamento delle risorse degli uffici postali nei Comuni turistici, l’abbattimento delle barriere architettoniche negli uffici postali di oltre 1.000 Comuni“.

Share