Privacy Policy
 

Posts belonging to Category Turismo



Torna “Castagn e vin” a Cerro al Volturno

Domenica 17 novembre, a partire dalle ore 16.30 ai piedi del castello Pandone dei Lombardi nel rione Castello di Cerro al Volturno in provincia di Isernia, si svolgerà la sagra “Castagn e vin”.

L’evento, giunto alla sua 11° edizione, propone un menù al costo di 12 euro, formato da bruschetta con olio, ravioli con zucca, formaggio e marmellata di uva bio, dolci con castagne, birra alla spina, genziana, vino rosso novello, vin brulet e caldarroste in tensostruttura riscaldata.

Il pomeriggio sarà allietato dal gruppo di musica folkloristica  e popolare “The New Castle Band”

Inoltre, ci sarà la possibilità di ammirare i murales siti nel centro storico con guide esperte.

Gli organizzatori, fanno sapere, che in caso di maltempo la manifestazione si svolgerà presso l’ex asilo comunale in Via Aldo Moro.

Conte: “Qui in Molise per dare concretezza al rilancio di questa regione”

Come ben sapete, ieri 11 ottobre, il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte si è recato in Prefettura a Campobasso, dove in presenza del Prefetto S.E. Maria Guia Federico, degli amministratori regionali, provinciali e comunali, ha

Tratturo Castel di Sangro-Lucera nel Molise

firmato 153 Contratti Istituzionali di Sviluppi.

Soffermandoci al Fortore sono stati due i progetti ammessi a finanziamento riguardanti il Comune di Gambatesa: il progetto del tratturo Castel di Sangro-Lucera(127km di cui 80 in Molise), che ha lo scopo della salvaguardia e della rivalutazione del patrimonio tratturale, con particolare attenzione al recupero di rifugi, masserie e borghi; e la progettualità “Turismo Sport e Relax”, in collaborazione con le Municipalità di Macchia Val Fortore e Sant’Elia a Pianisi, che ha l’intento di valorizzare la sponda molisana del Lago d’Occhito, rendendola navigabile e creare un circuito commerciale intorno ad essa.

Lago d’Occhito

Entusiasta il Sindaco di Gambatesa, Carmelina Genovese, che dopo un periodo di intenso lavoro, insieme a tutta l’Amministrazione Comunale,  vede finalmente attuarsi gli sforzi messi in campo da tutti gli attori delle pianificazioni grazie anche e sopratutto all’interessamento del Governo centrale.

Raggiunto telefonicamente, il Primo Cittadino ancora emozionato, si è detto sicuro che dopo i suddetti interventi Gambatesa ed il Fortore potranno essere rilanciati a livello turistico, sociale e, per quanto possibile, lavorativo.

Salone del Turismo Mondiale di Roma: presenti i comuni dell’area del Fortore

Da giovedì 26 a sabato 28 settembre si è svolto a Palazzo Venezia in Roma il Salone del Turismo Mondiale (Word Tourism Event).

Lo scopo di tale evento, è stato quello di far conoscere il patrimonio culturale e museale, le risorse agroalimentari e le tradizioni della nostra  bella Italia.

La suddetta manifestazione, è stata un’opportunità per far scoprire la zona del Fortore con i suoi siti turistico-culturali, le sue usanze e le peculiarità con l’aiuto di apposito materiale pubblicitario. In particolare, la predetta è stata un’importante vetrina per Gambatesa con il suo castello, Jelsi  con il Museo del Grano, Campolieto con il Museo dei Fuochi d’Artificio e Riccia con il Museo dei Mestieri e delle Tradizioni, fiori all’occhiello delle rispettive località d’appartenenza.

Il primo giorno dell’avvenimento (giovedì 26 settembre), che ha visto la presenza del Sindaco di Gambatesa, Carmelina Genovese, è stato dedicato all’incontro con i tour operator (operatori turistici), che hanno mostrato interesse e curiosità per la nostra terra e hanno già preso contatti con tour operator molisani affinchè si crei una rete di collaborazione che porti turisti, anche stranieri, ad approdare nel nostro territorio.

Nella seconda e nella terza giornata (venerdì 27 e sabato 28 settembre),  si sono alternati altri rappresentanti dei comuni coinvolti nel progetto Innocultour.

Un’altra possibilità, di vitale importanza, è stata data al suolo fortorino, ma più in generale al Molise per farsi conoscere e uscire dall’anonimato.

Comunicato del Polo Museale del Molise

Castello Di Capua di Gambatesa

Pubblichiamo la nota stampa del Polo Museale del Molise, concernente il prolungamento dell’orario d’apertura del patrimonio museale della regione sabato 28 settembre.

Nell’ultimo fine settimana – sabato 28 settembre – i seguenti musei, siti e aree archeologiche afferenti al Polo Museale del Molise prolungheranno l’orario di apertura al pubblico:

  • Campobasso, Museo Sannitico: ore 18.30-21.30;
  • Campobasso, Palazzo Pistilli: ore 19.00-22.00;
  • Gambatesa, castello Di Capua: ore 19.00-22.00;
  • Isernia, Museo Nazionale del Paleolitico: ore 19.00-22.00;
  • Complesso Monumentale di San Vincenzo al Volturno: ore 14.00-18.00;
  • Sepino, Museo della città e del territorio: ore 18.30-21.30;
  • Venafro, Museo Archeologico: ore 19.00-22.00;
  • Venafro, Museo Nazionale di castello Pandone: ore 19.00-22.00.

Info: Polo Museale del Molise – Salita San Bartolomeo,10 86100 Campobasso

E-mail: pm-mol@benicurali.it

Sito web: www.musei.molise.beniculturali.it,