Privacy Policy
 

“FerroCarta DI segni 2017″: al via la mostra al castello di Gambatesa

E’ stata inaugurata oggi, nello splendido ambiente del castello “Di Capua” di Gambatesa,sotto lo sguardo attento ed incuriosito delle persone accorse per l’evento, la mostra da titolo “FerroCarta DI segni 2017″ a cura dell’artista riccese Antonio Finelli e dell’Associazione “Borgo in jazz” con la collaborazione del comune di Gambatesa, che rimarrà visitabile fino a domenica 27 agosto.

A fare gli onori di casa il Sindaco di Gambatesa Carmelina Genovese e il consigliere delegato al turismo e alla cutura del comune di Gambatesa Luca D’Alessandro, che hanno ribadito l’importanza dell’ arte in tutte le sue forme e hanno ricordato la particolare attenzione che l’amministrazione comunale ha verso l’ambito artistico-culturale affinchè possa crescere sempre di più.

Dopo gli interventi degli amministratori comunali, ha preso la parola il presidente dell’ass. “Borgo in jazz” Nicola Concettini sassofonista affermato, che con l’associazione jazzistica di cui è a capo ha deciso di allargare i propri orizzonti ad ogni forma artistico-espressiva oltre al jazz, per valorizzare le aree interne del Molise, troppo spesso snobbate.

In seguito è intervenuto l’Architetto Vaccaro menbro del Polo Museale del Molise, che ha portato ai presenti i saluti dell’ organo museale e che ribadito l’importanza della promozione artistica e ha elogiato l’autore delle opere oggetto della mostra.

In conclusione, è stata la volta dell’autore delle opere Antonio Finelli, che ha ringraziato l’amministrazione comunale e l’associazione “Borgo in jazz” per aver collaborato per l’allestimento della manifestazione artistica.

 

Share

I frutti e i colori della solidarietà: un’ evento da 10 e lode

Ieri, si è svolta la prima giornata di festa in agenda nel “cartellone estivo 2017”.
Un misto di 5 “microeventi”, che hanno pian piano radunato in Viale Vittorio Veneto gente incuriosita.

Dalle 10.00 circa sono stati messi in esposizione per essere venduti per beneficienza i lavori dei partecipanti ai laboratori di bigiotteria, ricamo, riciclo e pittura organizzati dall’ associazione “Rut e Noemi”. Sono stati esposti, inoltre, gli splendidi scatti fotografici realizzati da Chiara Colledanchise.
La giornata è proseguita, all’insegna della spensieratezza e dell’amicizia; con i giochi per bambini, che dalle ore 16.00, grazie all’impegno delle volontarie dell’associazione nel coinvolgere i bimbi, hanno fatto trascorrere anche ai più piccoli un pomeriggio in allegria.
Non è mancato il momento musicale grazie alla bravura e alla maestria di Pietro Scocca, abile chitarrista e della sua band, che durante l’aperitivo cenato a cura della Cantinella Vagabonda-Molise Street Food, hanno deliziato il pubblico presente con le canzoni più famose del panorama italiano ed internazionale.
Ha riscosso grandissimo apprezzamento e molta soddisfazione da parte della critica il 4° “microevento” della giornata. Una sfilata di moda curata dalla fashion stylist Vanessa Kaal e dei suoi validi e preziosi collaboratori dal titolo “Vanessa Kaal fashion show”, con abiti molto colorati e con dei bellissimi motivi, che ha visto la partecipazione di ragazze che si sono cimentate con la “passerella” per gioco e che si è andato ad incastonare perfettamente nel programma organizzato.
Il “pezzo” finale, che è andato a completare questo puzzle straripante di sorprese, è stata la manifestazione “Oltre i colori” arrivata alla sua seconda edizione.
Tale manifestazione è stato un tripudio ed un esplosione di musica con Dj Masetto alla console, di balli scatenati di ogni genere, di gioia e di colori tramite il lancio di bustine di farina colorata.
Un ringraziamento particolare va a tutti i volontari dell’associazione che si sono impegnati per la buona riuscita dell’evento, alla popolazione di Gambatesa che pur non facendo parte del gruppo associativo “Rut e Noemi” ha collaborato nell’allestimento della location, alla Proloco che non ha fatto mancare il suo apporto fisico e morale alla festa e all’amministrazione comunale per aver permesso lo svolgimento la manifestazione.

Share