Privacy Policy
 

Articles from luglio 2019



Madonna della Traglie: si ripete a Gambatesa l’antico rito dell’ultima domenica di luglio

Di Luca D’Alessandro

Da secoli già dalle prime ore del mattino, nell’ultima domenica di luglio, i fedeli si recano a piedi da Gambatesa al Santuario della Madonna della Vittoria, per prelevare la statua  e condurla a spalla presso la chiesa madre, dove sosterà fino alla fine di settembre.

 

Come da tradizione, la Madonna della Vittoria entra trionfante in paese scortata dalle caratteristiche “traglie”, mezzi di trasporto interamente lignei e privi di ruote, sulle quali viene trasportato il grano raccolto in suo onore che poi verrà trebbiato in Piazza Riccardo a partire dal primo pomeriggio.

I mezzi agricoli e gli animali che trainano le “traglie” sono parte integrante della processione che si snoda fino in Piazza Riccardo dove si deposita il grano che viene benedetto dal parroco. La processione prosegue fino alla Chiesa parrocchiale per la solenne santa Messa. Al termine della trebbiatura il grano viene venduto al migliore offerente; il ricavato della vendita servirà a fronteggiare le spese relative ai festeggiamenti.

 

Da settimane, squadre di volontari sono impegnati nella mietitura del grano utilizzato anche per addobbare il paese con trecce e altre decorazioni create con spighe e paglia.

Con la Madonna delle Traglie si aprono ufficialmente le festività estive a Gambatesa che toccheranno l’apice nella giornata del 15 d’agosto, quando la statua verrà portata in processione per le vie del paese.

 

Per il 2019, il Comitato parrocchiale, con fede e devozione, grazie all’aiuto di tanti giovani,  ha messo in campo molteplici iniziative finalizzate a far vivere al meglio a tutti i gambatesani le celebrazioni in onore della Vergine della Vittoria.

Sono già in corso tornei sportivi di giochi da tavolo e di calcio a tre nonché sono stati organizzati diversi laboratori artigianali per la lavorazione del grano e per la produzione dei tradizionali taralli di Gambatesa.

 

Il programma della Madonna delle Traglie, che si svolgerà domenica 28 luglio, è così articolato:

  • ore 7:00: Messa nella Cappella della Madonna della Vittorio;
  • ore 8:00: Trasferimento della Madonna in paese attraverso il tradizionale e caratteristico itinerario;
  • ore 10:30: Processione della Madonna della Vittorio preceduta dalla Traglie verso l’Aia della Madonna, dove verrà sistemato il grano per la trebbiatura;
  • ore 11:00: Benedizione del grano in Piazza RIccardo;
  • ore 11:30: Solenne Celebrazione Eucaristica nella Chiesa Parrocchiale;
  • ore 15:00: trebbiatura del grano;
  • ore: 22:00: Zacc Quartet in Concerto.
Share

BORGO IN JAZZ FESTIVAL 2019: SCOPRI IL MOLISE A RITMO DI JAZZ!

Nel Molise dei 136 campanili, nove Comuni hanno deciso di unire le forze per creare un circuito artistico e culturale condiviso che, attraverso la musica jazz, mira a valorizzare i borghi storici e promuovere le eccellenze enogastronomiche del territorio.  

È questa la ricetta vincente di “Borgo in Jazz Festival 2019″, manifestazione giunta alla sua quinta edizione, cresciuta in maniera esponenziale che quest’anno coinvolge per la prima volta anche ai Comuni di Busso e Ripalimosani.

Nove concerti con grandi jazzisti di livello internazionale e artisti molisani illumineranno le notti estive di nove caratteristici borghi della provincia di Campobasso dando vita ad un’atmosfera estiva dal sapore antico impreziosita da pregiati vini molisani e perle gastronomiche di qualità.

Una iniziativa nata per caso a Cercemaggiore che in pochi anni è diventata uno dei festival musicali itineranti più importanti della regione“, spiega Nicola Concettini, direttore artistico di Borgo in Jazz e affermato jazzista molisano. “Ancora oggi, sono tanti i Comuni e le Pro-Loco che ci chiedono di entrare nel circuito di Borgo in Jazz. Questo testimonia la notorietà che il Festival ha raggiunto e, soprattutto, la bontà del format proposto”.

Non solo musica, dunque, ma anche arte, visite guidate per riscoprire angoli sconosciuti, e, in generale miglioramento del contesto economico dei territori interessati, fanno del festival un importante esempio di condivisione e collaborazione tra diversi soggetti istituzionali.

Si partirà dal borgo di Vinchiaturo il 26 di luglio con Giovanni Amato 4et. Il trombettista, compositore e arrangiatore campano è considerato un musicista di notevole spessore dotato di uno swing eccezionale unito ad uno scorrevolissimo fraseggio boppistico.

Il 30 luglio sarà la volta di Ripalimosani che ospiterà il sassofonista Max Ionata unitamente al suo trio. Trattasi di uno dei maggiori sassofonisti italiani della scena jazz contemporanea che in pochi anni ha conquistato l’approvazione di critica e pubblico riscuotendo sempre grande successo in Italia e all’estero.

Atmosfere swing e bossa nova il 7 agosto a Ferrazzano, tra i borghi più belli d’Italia, con il concerto di Guido Di Leone e la voce della fantastica Francesca Leone.

L’8 agosto è il turno dell’altra new entry, Busso, che vedrà esibirsi sul belvedere Luca Tozzi & Blu Visions feat Tim Fritz.

Il 9 agosto appuntamento nella caratteristica terrazza panoramica ai piedi del Castello di Capua di Gambatesa dove si esibiranno con il loro quartetto i fratelli Nicola e Manuel Concettini (tromba e sax), affermati jazzisti made in Molise.

A seguire, il giorno 10 agosto, nel salottino di Piazza Tommasi a Spinete, esibizione del gruppo Carlo Atti 4et. Atti è un sassofonista bolognese che vanta molte collaborazioni con i grandi del jazz mondiale e un background di tutto rispetto.

L’11 agosto arriva a Trivento, nel magico scenario di Piazza Cattedrale, Flavio Boltro, uno dei più grandi trombettisti jazz italiani con il suo BBB Trio.

Penultima tappa a Pietracupa. All’ombra della rupe si esibirà Vittorio Cuculo 4et, musicista che ha brillato al Premio Massimo Urbani di Camerino con il quale è attiva una collaborazione artistica con Borgo in Jazz Festival.

Il 24 agosto, come di consueto, ultima tappa del festival nel borgo antico di Cercemaggiore con The new standard jazz orchestra che proporrà il concerto dal titolo My favorite songs.

In conclusione, la nuova edizione di Borgo in Jazz Festival lascia presagire l’ennesimo successo di critica e di pubblico a conferma della bontà di un progetto partito dal basso in cui i Comuni, le Pro-loco e tutte le associazioni coinvolte nell’organizzazione credono fortemente.


Share

Iscriviti all’Ass. Borgo in Jazz: dai il tuo contributo e richiedi la tessera!

L’Ass. Culturale Borgo in Jazz nella persona del Presidente, Nicola Concettini, invita tutti i gambatesani a dare il proprio contributo per la riuscita dell’evento “Borgo in Jazz” che si svolgerà a Gambatesa il 9 agosto.

A tal proposito c’è la possibilità per tutti di associarsi ed ottenere la tessera dell’associazione previo versamento di una quota sociale annua pari a € 10.

Per tutti i gambatesani non residenti che vogliono associarsi e collaborare, è possibile scaricare, compilare e reinviare firmato, anche via email all’indirizzo borgoinjazzfestival@gmail.com, il seguente modulo: Modulo di Iscrizione Borgo in Jazz 

La quota di iscrizione può essere versata sull’IBAN IT44N0857241030000000355825 intestato a “BORGO IN JAZZ” oppure fatta pervenire a mano a Nicola Concettini, Luca D’Alessandro, Luigi Passarelli.

La tessera di Borgo in Jazz

Il 9 agosto nella bellissima cornice di Largo Castello torna a Gambatesa la fortunata rassegna Jazz che nel 2019 si svolgerà in ben 9 comuni della provincia di Campobasso!

Per noi quest’anno sarà un’edizione particolare in quanto Borgo in Jazz era la festa del compianto Carlo, sempre in prima linea nell’organizzazione con la sua proverbiale generosità e disponibilità.
È soprattutto a lui che si deve la crescita di questo evento ed è nel suo nome che la manifestazione deve crescere e prosperare.

Dateci una mano! Insieme faremo grande questa manifestazione!

 

Share

Intervento conduttura acqua

Il Palazzo comunale, avvisa, che questa mattina verrà effettuato un intervento sulla condotta idrica sita in C.da San Martino.

I lavori termineranno a fine mattinata, pertanto a partire dal pomeriggio, il flusso idrico verrà ripristinato.

Share