Privacy Policy
 

Borgo in Jazz: l’edizione 2018 del festival dal sapore anglo-molisano.

Locandina Borgo in jazz festival 2018

Riceviamo e pubblichiamo, la nota stampa dell’associazione “Borgo in jazz festival”, riguardante l’edizione 2018 di tale rassegna.

Artisti internazionali, enogastronomia e arte in sette centri storici del Molise.
Sette formazioni jazz con artisti di livello internazionale illumineranno le notti estive di sette caratteristici borghi molisani in un ciclo di eventi itinerante caratterizzato dall’alta qualità dell’offerta culturale proposta.
Borgo in Jazz Festival si ripresenta per il quinto anno consecutivo come una manifestazione capace di associare la valorizzazione dei centri storici alla promozione della musica jazz, all’arte contemporanea, alla didattica musicale e all’enogastronomia regionale di qualità.

L’edizione 2018 si presenta ancora più ricca delle precedenti grazie agli ingressi dei Comuni di Ferrazzano e Spinete che si aggiungono a Gambatesa, Vinchiaturo, Cercemaggiore, Trivento e Pietracupa.

“Un festival in cui si parlerà anglo-molisano” spiega Nicola Concettini, direttore artistico della manifestazione per il quale “la particolarità dell’edizione 2018 è insita nella presenza in tutte le tappe di artisti molisani o anglofoni (statunitensi e britannici) in un particolare connubio tra stelle internazionali e talenti emergenti che esalta l’ottima qualità di jazzisti made in Molise”.

Si parte il 27 luglio da Vinchiaturo con il Nicola Cordisco Trio per poi giungere a Ferrazzano, il 2 agosto, con il Sara Dowling quartet che vedrà, insieme alla cantante britannica in tour in Italia, la presenza del talento molisano Luca Santaniello, batterista campobassano da anni attivo a New York.

Il 9 agosto si continua nel centro storico di Spinete con Nicola Concettini Hammond Trio e la partecipazione speciale del famoso trombettista americano Joe Magnarelli.

Il 10 agosto è il turno di Gambatesa che, all’ombra del Castello Di Capua, ospita l’ennesima artista internazionale, la cantante statunitense Deborah Charter e il suo quartetto.

Dal Fortore al Trigno con la data di Trivento fissata l’11 di agosto e l’esibizione di una colonna del jazz italiano, il sassofonista Maurizio Gianmarco con SyncoTribe.

Il 14 agosto tocca a Pietracupa e a un altro molisano, il trombettista Manuel Concettini e Jazz Friends.

A chiudere l’edizione 2018 Cercemaggiore con il Free Sax Sextet che coinvolge sassofonisti jazz vincitori del Premio Massimo Urbani che si assegna annualmente a Camerino nelle Marche.

In tutti gli eventi sono previste degustazioni enogastronomiche ed esposizioni artistiche arricchite altresì da visite guidate nei principali luoghi di interesse dei borghi coinvolti.

Amplissimo e variegato il partenariato della manifestazione che vede operativi i Comuni di Cercemaggiore, Gambatesa, Ferrazzano, Spinete, Trivento e Pietracupa: l’Ass. Culturale “Borgo in Jazz”, l’AIS Molise, il Liceo Artistico Manzù di Campobasso (che ha realizzato la parte grafica), l’UNPLI Molise, le pro-loco di Cercemaggiore, Ferrazzano, Vinchiaturo e Trivento.

Share

Comments are closed.