Don Peppino & Gambatesa: mezzo secolo di storia.
1 Luglio 2020
Gambatesa ripArte dal Gusto!
4 Agosto 2020

Estate 2020 a Gambatesa: diamoci da fare!

Feste si – feste no. Questo è il dilemma.

Ad oggi 10 luglio 2020 non sembra siano in previsione la realizzazione di eventi per i prossimi mesi.

Dunque, cosa accadarà?
Sono in molti a chiedersi se quello di quest’anno, a Gambatesa, sarà un agosto senza Festival, senza Borgo in Jazz, senza gli eventi legati alla festività della Madonna della Vittoria.

Purtroppo ad oggi è difficile fornire una risposta certa al quesito. Ci sono troppi fattori impopnderabili con i quali fare i conti, primo fra tutti il rischio di contagio.
Comunque, a mio avviso non tutto è perduto!
E, in gran parte, la possibilità di organizzare un programma di intrattenimento, oltre che alla volontà del Comune e di Associazion ie Comitati Festa, è rimessa anche alla sensibilità, alla responsabilità e alla prudenza delle persone che potranno fruire degli eventi.

Negli ultimi giorni, si parla di grandi flussi di rientro nelle aree interne, anche del Molise, in considerazione della tendenza a rinunciare alle località di mare, notoriamente affollate, per rifugiarsi nella natura incontaminata dei piccoli borghi.
Non sappiamo ancora se anche Gambatesa vi sarà un flusso di ritorno maggiore rispetto agli altri anni.
Fatto sta che, immaginare un agosto senza intrattenimento, non sembra andare a genio a nessuno.

E allora cosa fare?

Proviamo a fare il punto della situazione. Il Governo ha emanato dei protocolli e linee guida sia per quanto riguarda gli spettacoli dal vivo che per l‘organizzazione di sagre, fiere, attività sportive ecc.
Le linee guida sono consultabili cliccando sul link.

Si tratta di linee guida sicuramente impegnative, ma non impossibili da realizzare.
E’ comunque necessario il giusto approccio sia da parte degli organizzatori che degli avventori.
In particolare, il divieto di assembramento, impone di ripensare i classici format degli eventi e di ridefinire gli spazi e le attività da svolgere. Serve una buona dose di creatività e di attenzione affinché tutto si svolga in modo tranquillo e decoroso e allo stesso tempo si garantisca la qualità dell’intrattenimento.

In linea generale, con le giuste precauzioni, è possibile organizzare concerti, sagre, escursioni, passeggiate, cineforum e quant’altro.
Dunque, con l’esclusione degli spettacoli itineranti, ad oggi non sembrano sussistenre particolari restrizioni circa la tipologia di attività da svolgere.

Una particolare attenzione potrebbe essere riservata ai bambini con dei campus loro riservati.

Insomma, a mio avviso non tutto è perduto. Siamo ancora in tempo per organizzare un bel programmino estivo a ridosso del 15 d’agosto e godere in tranquillità e aromnia le nostre consuete festività.

Oltre, alla Pro-loco, al Comitato MDV, alle Ass. Borgo in Jazz e Rut e Noemi, Immagino un coinvolgimento delle nostre bande, dell’Ass. Maitunate e altri soggetti che generalmente non svolgono attività in agosto.

L’appello ad attivarsi è a tutte le forze sane del nostro paese!
Distanziati (almeno un metro, eh!), ma uniti più che mai. Forse mai come in questo momento. Ecco, il COVID crea disastri ma anche clamorose opportunità per fare quello che fino ad oggi a Gambatesa non è stato mai fatto.

Lascia un commento